ash-e-reshteh
Stampa ricetta

Ash-e-reshteh

Zuppa di legumi iraniana
Porzioni: 6 persone

Ingredienti

  • olio vegetale
  • 1 cipolla tritata
  • 3 spicchi d'aglio schiacciati e tritati
  • 150 g ceci secchi messi a bagno un giorno prima
  • 150 g fagioli rossi secchi messi a bagno un giorno prima
  • 150 g lenticchie
  • 1 cucchiaino pepe
  • 1 cucchiaino curcuma
  • 1,5 litri brodo vegetale o di più, se necessario
  • 200 g di reshteh (pasta persiana) o tagliolini
  • 1 gran bouquet di erba cipollina tritata
  • 1 gran bouquet di aneto fresco tritato
  • 1 gran bouquet di prezzemolo tritato
  • 1 kg spinaci freschi tritati, o a listarelle
  • sale

per guarnire

  • olio per friggere
  • 2 cipolle affettate a mezza luna
  • 1 cucchiaio colmo farina
  • 1 cucchiaino sale
  • 100 g yogurt greco o panna acida molto densa*

Istruzioni

  • In una pentola capiente, scaldate l'olio, aggiungete la cipolla e l'aglio e fate soffriggere a fuoco medio fino a far dorare. Aggiungete i fagioli e i ceci, il pepe e la cucrcuma, coprite con il brodo, portate a ebollizione e lasciate cuocere a fuoco medio-basso finchè i legumi saranno teneri. Aggiungete le lenticchie e cuocete ancora finchè anch'esse saranno cotte.
  • Condite con sale a vostro gusto e aggiungete la pasta. Portate a ebollizione e lasciate cuocere ancora una decina di minuti.
  • Intanto, preparate la guarnizione. Spolverizzate le cipolle di sale e farina. Scaldate l'olio e friggetele fino a che siano dorate e croccanti. Lasciatele asciugare su qualche foglio di carta assorbente o su uno strofinaccio di cucina pulito.
  • Quando la pasta sarà cotta, aggiungete tutte le erbe e gli spinaci, cuocete due minuti e poi coprite e tenete in caldo fino all'ora di servire. Aggiungete altro brodo se necessario, per ottenere la consistenza più o meno brodosa, a vostra convenienza.
  • Servite la zuppa, con una generosa cucchiaiata di panna acida o yogurt greco e la cipolla fritta.

Note

Potete usare anche legumi in scatola, se lo preferite. Una lattina di 400 grammi di ognuno, andrà benissimo. Potete anche variarli, usare altri tipi di fagioli, quelli con l'occhio, per esempio, o bianchi. Lenticchie rosse, verdi, nere. Anche piselli spezzati, verdi o gialli.
*In realtà ci vorrebbe il kashk. È un prodotto iraniano, derivato dalla fermentazione e concentrazione del siero di latte. Somiglia come sapore un po' al jameed mediorientale e aggiunge un aroma pungente e umami lì dove lo si usa.